September 17, 2014

Burberry SS15. A Very Personal Experience.


Questo post non e' la recensione della sfilata Burberry SS15 di lunedi' 15 settembre, ma il resoconto di come ho personalmente vissuto l'esperienza di essere sotto il pavilion Burberry ed assistere alla sfilata dal vivo piuttosto che in streeaming da casa. (N.d.R. La recensione la trovate online qui su Fashion News Magazine).
Incredulo di aver ricevuto la mail di invito il venerdi' 12 settembre, domenica a lavoro ho comprato un outfit nuvo per l'occasione e lunedi' mattina mi sono avviato da brighton a Londra per la sfilata. Cancelli aperi dalle 12.15 e con inizio sfilata ore 13.
Di classe e semplice il pavilion di Burberry costruito all'interno dei Kensington Garden di Hyde Park, proprio accanto al monumento in memoria del principe Alberto, marito della Regina Vittoria.



Professionali, efficienti ed amichevoli tutti i membri dello staff: dalla security alle pr che controllavano gli inviti e gli accrediti in lista. Nell'emozione di aver passto la' barriera' pr e quindi di essere VERAMENTE all'interno della sfilata Burberry, mi ci vuole piu' di qualche secondo per realizzare che dietro di me c'e' Suzy Menkes alquanto alterata (!) per un disguido tecnico, credo, per la distribuzione del suo 'free newspaper' The Suzy Menkes Report, con le recensioni della giornata precedente. Tutti gli invitati, vip e non, ci siamo mescolati all'ingresso del pavilion, appena sopra le scale, prima di entrare e tra foto e gruppo e selfie sparate sotto il nome del brand, siamo tutti poi entrati, chi seduto e chi in standing.




Le prime impressioni sono state la visione di grandi campiture di colore e un sottofondo (registrato) di cinguettio di uccelli e bosco. Meraviglia. Poi piano piano ho cominciato a studiarmi l'allestimento della location e ho colto il mood della collezione - insetti d'Inghilterra -. Libellule, api, coccinelle e uccelli all'improvviso, con l'ausilio delle sedute colorate formate da file di sgabelli da picnic e il pavimento in rafia, hanno completato la 'cornice' della sfilata. Tutti ad aspettare quindi 'la tela': ovvero la collezione.








Dopo una breve ressa di fotografi per paparazzare Cara e Kate, sedute in prima fila, inzia la sfilata. Una goduria per gli occhi vedere da vicino abiti che sono puro distillato di ispirazione campestre. Un eccellente esempio di come un mood, in mano sapienti, non venga interpretato letteramente ma si concretizzi in una collezione esteticamente piacevole ma anche portabile e adatta al mondo reale.
Avrei voluto avere un sorrisone stampato in faccia tutto il tempo, ma mi sono trattenuto per non fare la figura dell'idiota; tuttavia ho sorriso a 320 denti dentro di me fino a quando sono arrivato a casa un paio di ore dopo ed ancora sorriso se ripenso alla bellissima esperienza vissuta come inviato in Inghilterra per Fashion News Magazine che ringrazio per l'opportunita' datami e con cui collaboro ormai da circa due anni. La moda puo' essere sogno e bellezza anche per chi ne vorrebbe e ne fa una professione. Chi l'ha detto che bisogna essere musoni e tirarsela? 

Io ancora sorrido dentro di me!

September 1, 2014

Back To School. Back To Work. For Her and For Him. #BTS #BTW

E' di nuovo quel momento dell'anno, settembre, ''il Gennaio della Moda'', mese in cui finite le vacanze ritorniamo alla nostra routine a lavoro, all'Universita' ed in famiglia. Da ragazzini, settembre significava cartella e quaderni nuovi, da grandi significa rinnovare il guardaroba secondo i trend FW14 e ricominciare a pensare in termini di layering e di capotti, sciarpa, guanti e cappello. Poi diciamocelo, fare shopping per il nuovo anno lavorativo e di studi allevia, e non di poco, il peso del tran-tran quotidiano. 
Borse, scarpe e la classica camicia bianca sono i tre capisaldi della mia shopping list 'back to schook/work'.
--------------------
It's that time of the year again, September, ''the January of Fashion'', that month when the holidays are over and we all go back to our routine at work, at Uni and in our families. As kids, September menat a new school bag a new notebooks, as adults instead we refresh the wardrobe with the new FW14 trends and we start to think again about layering, coats, scarves, gloves and hats. Last but not least, let's be honest, do some shopping for the new year lightens up the burden of the daily grind.
Bags, shoes and the evergreen white shirt are the three staples of my back to school/work shopping list.
SATCHELS&HOLDALLS.

HER
Mini by River Island; Maxi by Asos



HIM
Canavas holdall by H&M; Black holdall by Zara

August 30, 2014

Sport-Luxe Revolution. #LesBohemiens SS15 Debut Collection.


Su questo blog e nei svariati magazine di moda il trend sport luxe continua la sua ascesa ed e' ormai un look consolidato da un paio di stagioni: streetwear e fashion design, sneakers e Alta Moda. Su questa scia, per la stagione SS15 il brand italiano Les Bohemiens debutta con una collezione di t-shirt e felpe da uomo ed unisex, con l'obiettivo di affermarsi come creatore di art a porter con capi da collezione che mescolano contemporaneita' ed artiginalita'2.0. 
Un brand al debutto ma anche giovane, come i suoi due fondatori, Pasquale V.D'Avino e Francesco De Falco, di 23 e 24 anni, che si sono inoltre circondati di un team di collaboratori under 28.
-------------------------
On this blog and on the several fashion magazine, the sport luxe trend carries on with its ascent and it's been an established look for a couple of seasons at least: streetwear and fashion design, sneakers and Haute Couture. On this wave, for the SS15 season the Italian label Les Bohemiens debuts with a menswear and unisex collection of t-shirt and sweatshirts, with the aim of becoming the creator of 'art a porter' garments with collectible items that mix 2.0 contemporary and artisanal features.
A brand at its debut but that it's also a really young one, like its two founders Pasquale V.D'Avino and Francesco De Falco, who are 23 and 24 years old and who have around them an under 28 team of collaborators.


Pasquale V.D'Avino e Francesco De Falco

Sapete che sono un fan di capi stampati (Mary Katrantzou e' una delle mie designer preferite!) e per la collezione SS15, Les Bohemiens ha creato stampe ispirate al mondo naturale e quello digitale: dall'ornitologia, agli insetti, dalla luna alla terra, dai pixel alle righe colorate del monitor. Stampe di effetto, definite e pulite come i nomi che le accompagnano; Cage Index, Heteroptera, Lunation, Cromaquake, Pixeland, Pangea, Vertizontale.
Le mie preferite sono Vertizontale, Pixeland e Cage Index nella versione felpa e vista la varieta' tra cui scegliere troverete anche voi quella che piu' vi piace. A seguire immagini del lookbook e bozzetti dell'ArtBook della collezione.
-------------------------
You know that I'm partial to printed garments (Mary Katrantzou is one of my favourite designers!) and for the SS15 collection, Les Bohemiens created prints inspired by the natural and the digital world: from ornithology to insects, from the heart to the moon, from the pixels to the coloured lines of a monitor. Striking , defined and clean prints like their names; Cage Index, Heteroptera, Lunation, Cromaquake, Pixeland, Pangea, Vertizontale. 
My favourite are Vertizontale, Pixeland e Cage Index in the sweatshirt version and given the range of the collection  it'll be easy to pick one that you like too. below pictures from the lookbook and the sketches from the ArtBook.

August 25, 2014

The Wheel Of Fashion. New Season, New Coat! For Him and Her.


Qui in Inghilterra piove da ieri sera e comuque le temperature sono gia' scese un bel po', visto che la mattina quando vado a lavoro fa molto piu' fresco di due settiimane fa, per dire, e non solo ho comiciato ad indossare una giacca di mezza stagione ma ho aggiunto anche uno 'strato'. So che anche in Italia il tempo non e' stato dei migliori e anche sperando che l'estate si allunghi almeno finoa meta' settembre, conviene aprofittare delle nuove collezioni FW14 gia' nei negozi e cominciare a scegliere il cappotto per il prossimo inverno.

Di stili e colori sia per l'uomo che per la donna ne abbondano ormai, e la cosa prinmcipale da tenere a mente acquistando un cappotto e' di considerarlo il pezzo chiave del vostro look quotidiano, essendo il capo piu' visible, e di sceglierlo quindi con la stessa cura con cui scegliete un vestito (donne) o un compelto ( uomini). Eccovi qui una selezione 'high-street'.

ZARA



August 9, 2014

#NDM: Roland Mouret For Banana Republic. Victoria Beckham For Charity.


E' veramanete uno strano caso, ma la maggior parte dei post della rubrica #NDM ( Notizie D'Oltre Manica) riguardano Victoria Beckham! Me ne scuso per chi non ne fosse interessato ma vi giuro che non e' fatto volontariamente. Ma nadiamo oltre ed eploriamo le due news che in settimana hanno mandato in subbuglio il circuito fashion qui nel Regno Unito.

Due giorno fa la catena high-street Banana Republic ha lanciato per la stagione FW14 una capsule collection in collaborazione con lo stilista Roland Mouret, conosciutissimo per l'iconico Galaxy Dress, che esalta le forme del corpo femminile, lo avvolge e nello stesso tempo ne minimizza le imperfezioni, tramite un sapiente gioco sartoriale e di lunghezze, donando una silhouette a clessidra, anche a fisici non da modella. La collezione comprende anche pantaloni a sigaretta slim e pencil skirt, ma la star rimangono gli abiti.






Victoria Beckham, legata a Mouret da una personale amicizia, avendo indossato i suoi abiti dal lontano 2006 e avendo mosso i primi passi come stilista con i suoi consigli, ha annunciato, in collaborazione con il sito Outnet, la mesta all'asta di circa 600 pezzi del suo guardaroba, i cui proventi andranno all'associazione mothers2mothers per prevenire in Africa la trasmissione dell'HIV da madri sieropositive ai nascituri. Non e' la prima volta che Victoria collabora per beneficienza, avendo gia' all'attivo una partecipazione al progetto Born Free Africa con Shopbop lo scorso aprile.
Ecco alcuni abiti che sranno battuti al''sta sul sito a partire dal 20 agosto

2006 abito Roberto Cavalli


2007 abito Louis Feraud


2008 abito Antonio Berardi

2012 abito Roland Mouret

Project149 SS15. Hiper Romantic and Sporty.


La collezione SS15 di Project149, formata dal duo di designer Elisa Vigilante e Monica Mignone, e' stata presentata in anteprima ad AltaRoma un mese fa, come finalista del concorso Who Is On Next in collaborazione con Vogue Italia. La  'vittoria' e' andata ai brand Piccione.Piccione e Daizy Shely ma la presenza in finale le vedra' comunque riproporre la collezione a Palazzo Morando a Milano durante la prossima Fashion Week e - cosa importantissima - davanti agli occhi di buyer e editor internazionali.

Lo stile distintivo di Project149, sportivo e curato nei tagli e nei materiali, si  ammorbidisce per la stagione SS15 con tinte pastello, ricami , dettagli floreali ed anthurium. Un mood femminile, iper-romantico e sofisticato pervade non solo felpe, maxi t-shirt e ma anche sensuali gonne e top in trasparenza. I colori; dai delicati rosa, lilla , avorio e azzurro ortensia ai vivaci arancio e rosso carminio.




August 4, 2014

The Wheel Of Fashion: AW 14 Trends and Looks.


Anche se state per partire per le ferie o gia' ci siete, nei negozi - passati i saldi estivi - gia' c'e' la prima 'ondata' delle collezioni FW14/15. Non e' sempre facile stare al passo con i tempi della moda, approffitate di un mese 'morto' come agosto per iniziare a pianificare i vostri look per la stagione a venire. Ecco una prima guida ai trend che veranno, prendendo spunto dalle passerelle di Prada, Valentino e Domenico De Vincenzo.

1) Eco-pelliccia e shirling su cappotti, biker jackets e giacche.


July 28, 2014

Focus On Jewels. Giuliana Mancinelli Bonafaccia and Flaminia Barosini.



Due designer romane, due stili e due ispirazioni diverse, un tratto in comune: la creazioni di gioielli moderni, contemporanei, per una giovanne donna di stile. In un solo post vi mostro la preview SS15 di Giuliana Mancinelli Bonafaccia, finalista ad AltaRoma nel concorso di Vogue Italia WION e Flaminia Barosini 'in campo' dal 2012.
L'immagine qui sopra e' ben presto spiegata. Dopo la collezione sport-luxe 'Tie Break' FW14, Giuliana Mancinelli Bonafaccia spinge ancora piu' in la' la sua ispirazione geometrica, creando una collezione di gioielli e borse, fatta di rotelle, ingranaggi, chiodini e mattoncini che mi hanno subito fatto pensare al video game Minecraft. Oro verde, rosa e chocolate, colori fluo, Swarovski e i tipici tubolari in maglia metallica danno vita ad una collezione giocosa e gioiosa ma senza perdere di vista la pulizia delle linee e la qualita' del design.




Dal gioco e dal mondo virtuale saltiamo al mondo della natura, quello fatto di piante rampicanti e coralli che danno il nome alla collezione 'Creepers' di Flaminia Barosini. Intrecci, fibre e steli si 'arrampicano' sui polsi e sul braccio, sul lobo delle orecchie diventando anche ear cuff tavolozza, e tra le dita sotto le mentite spoglie di anelli-baffo; il tutto in oro argento ed ottone a contrasto con smalti dai colori vivaci.



(Clicca qui sotto per ulteriori foto)

July 21, 2014

AltaRoma Luglio 2014 - Amor de Mis Amores. La Donna Cosmopolita Di San Andres Milano.



Da giovane donna-bambola (La Lupita) a femme fatale ispirata all'attrice Maria Felix, per la stagione SS15 la donna di San Andres Milano trova la misura tra questi due estremi e tra due citta' care al designer: Roma e Citta' del Messico. Il passato ed il presente, gli anni '60 romani e Citta' del Messico di oggi, bainco, nero e colour block.

 

Una collezione per una donna cosmopolita quindi che in equilibrio anche tra righe, quadri, fiori e volumi ampi ma non maxi, abiti e gonne midi accostati con capi spalla e giacche tricolori in mikado di seta che danno alla collezione un lieve tocco BCBG, tratto distintivo di San Andres Milano.
Un brand che si rafforza di stagione in stagione e, a mio parere, una delle migliori 'scoprte' di Who Is On Next degli ultimi anni.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...