July 1, 2018

AltaRoma June 2018. Sporty and Colourful. EDITHMARCEL and Marianna Cimini.


The list of the past WION finalist designers that presented their SS 19 collection at AltaRoma gets complete with these last two - EDITHMARCEL and Marianna Cimini. Both brands added a light and playful touch to the catwalk after the politically charged collections of the previous two days.

Gianluca Ferracin and Andrea Masato started EDITHMARCEL in 2015 and the brand was a WION finalist in 2016. The label has a youthful nature that is reflected once more in the sporty looks of its latest collection ''►Play''


Sportswear inspired items in lycra and crepe are presented in multiple versions; with the brand logo, the face print or in V cut shapes. The colour blocking of the palette and the white marks on the faces come from the layout of sport's gounds and the mixture of fabrics, both technical and more refined make the looks smart and casual according to the context they are worn.



A joyful mood infuse Marianna Cimini collection intitled Holi, like the Hindu celebration for the arrival of spring, marked with colored powder thrown into the air and onto large white robes worn by people celebrating it.


The colour palette is vibrant and wide; from shades of white to nudes and black though pastel colours and bright colours.  All over flowery prints  and stripes give movement and liveliness to the look. The overall joy is also reflected in the oversized silhouette, the fold and the ruffles that make this Marianna Cimini collection one of the best seen in this edition of AltaRoma.






June 30, 2018

AltaRoma June 2018. Power to the Fashionable Woman. Moi Multiple, Miahatami, Soocha.


Once again AltaRoma delivers an excellent mix of prêt-a-porter brands that balances well the craftsmanship of the Alta Moda collections and the energy of the labels selected for the Showcase format. The pap names that show their collections in Rome and all different and unique but share the same stamp of approval: having been selected by Vogue Italy in the past few years through the competiton Who Is On Next. This means that AltaRoma keeps showcasing the best up and coming designers in terms of creativity and commercial credibility.

The first three names on the Cinecitta' Cinema Stage have all captured the zeigest of the past few month ( the #metoo movement), giving centre stage to a woman that is both independent, powerful and bang on trend.


Moi Multiple, finalist in 2009, designed by Anna Francesca Ceccon, plays with the power of the immagination and the refuge into the worl of tales. The Immaginifica looks infact presents the heroine of a fairy tale that only exists in her own mind. Unexpected colour combinations and textures are key thanks to paper yarns, synthetic ribbons and raffia. Giant flowers and fluid shapes complete the story

June 26, 2018

AltaRoma June 2018. Italian Fashion and the Cinecitta' Glamour




I'm finally back to blogging with a fantastic news. Three of my favourite things are coming together in only a few days: Rome, fashion and AltaRoma. You know what a proud 'Roman' I am, how I love fashion and how particularlyI have been attached to AltaRoma for the past seven years.

The Summer edition of AltaRoma ( 28th June-1st July) is taling place in the amazing spaces of the Cinecitta' Studios, just on the outskirts of Rome. What a great location to celebrate the skillfull coutouriers of the capital, the emerging talents and showcase the present and past brands.



The calendar is packed with a selection of fashion shows, events and exhibitions. A successful mixture that makes AltaRoma unique in the landscape of the worldwide fashion weeks and is confirmation that is an event that is worth keeping alive.

Every season there are lots fashion insiders and media people that mourn the death of AltaRoma and despise the quality of it, declaring that it should just be stopped. Well, once again, the effort and the dedication of all the people involved in organise and manage it, have proved them wrong. After the though times in the Guido Reni Distric, I have the strong feeling that this upcoming Summer edition is going to be one of the best ever.

I won't be there in person for various reasons ( moved to London 2 weeks ago and started a new job a week ago) but as always I will keep a close eye on AltaRoma and report about it. Going to report in English only this time as I do really want AltaRoma to be know by the broadest readership I can reach and also because I know that the Italian readers I have will either attend it or know about it anyway. So...good luck to everyone involved and reporting about it.
XD


February 11, 2018

Damiano Marini SS18 Collection. Colori Energici e Stile Neo '50.


Anche se le sfilate A/I 18 sono dietro l'angolo e' pero' tempo di cominciare a farci un'idea di cosa indossare per la prossima bella stagione. Nell'armadio femminile un accessorio che cambia fondamentalmente sono le calzature; stivali e ankle boots cedono il passo a sandali, flat con il tacco e da qualche stagione a questa parte anche loafers.

Diamo uno sguardo alla collezione SS18 di Damiano Marini, designer romano, formatosi nel distretto calzaturiero marchigano, dal sapore anni '50 nelle forme, dai colori vitaminici e sorbetto che mettono buon umore in sintonia con le ritrovate energie della primavera e dell'estate

February 6, 2018

Fenomenologia della Fashion Week


Potrebbe sembrare un paradosso il farsi domande filosofiche durante una sfilata e la partecipazione alla Fashion Week, ma non lo e' visto che mi accade sempre. Complice l'atmosfera buia e rarefatta, l'attesa sulle panche, la vicinanza con centinaia di persone sconosciute di tutte le provieneze, razze, professioni dela moda ed estetica, ci sono delle domande ricorrenti - ancora senza risposte definitive - che mi assillano la mente. 


Dal lontano 2011 osservo e faccio parte del 'carosello della Fashion Week' e solo da qualche tempo, dopo aver acquistato sicurezza, fiducia in me ed esperienza, oltre a saper navigare il galateo di questo evento, complice l'eta' (?) ho cominciato a chiedermi su quale sia l'essenza che si cela  dietro alle sfilate, alle persone che vanno alle sfilate, che cosa ci faccio io alla LFW e AltaRoma: in breve su quale sia la fenomenologia della Fashion Week. Parolona filosofica, lo so, ma che descrive perfettament lo stato d'animo che mi accompagna durante le sfilate.


Mettendo da parte le risposte materilistiche sulla settimana della moda - a chi e a che cosa serve e quali siano le dinamiche che la regolano - ho sempre l'impressione che tutti - designer, stampa, buyer, pr e clienti - siano ansiosi di intravedere cosa ci riservera' il futuro, quali verita' si nascondo nelle cuciture e silhouette degli abiti e quali risposte ci daranno.

February 3, 2018

AltaRoma. Gennaio 2018. Nuovi Talenti alla Riscossa


Definire i brand e i designer di prêt-à-porter che sfilano ad AltaRoma come 'nuovi talenti' nella maggior parti dei casi e' riduttivo oltre che inesatto. Infatti alcuni hanno messo piede a Roma dal 2009 - Moi Multiple - e sono qundi parte del fashion system da parecchie stagioni. Sono quindi solo una convenzione e una comodita' gli aggettivi 'emergente' e 'nuovo talento', vista la peculiarita' di sfilare nello stesso calendario di marchi di Alta Moda. parola che a me non fa paura ( ma questo e' argomento di un lungo discorso).

Come ho sottolineato nel post sulla svolta di questa edizione di AltaRoma i brand  che hanno fatto parte di Who is On  next sono orami la spina dorsale del calendario romano. Nella mia full immersion di due giorni, sono riuscito solo avederne alcuni. Ma di seguito un panoramica completa di tutti quelli che hanno sfilato.

January 28, 2018

AltaRoma Gennaio 2018. Da Gattinoni a Laterza. L'Alta Moda tra archivio e futuro.


Descrivere e raccontare l'Alta Moda a parole e' complicato poiche' la sua precisione, bellezza, leggerezza ed eleganza va  osservata dal vivo e in movimento. Tuttavia e' possibile darvi un'idea dell'Alta Moda che ha sfilato a Roma nell'edizione di gennaio di AltaRoma  e trovare un filo conduttore che lega le varie proposte degli stilisti dell' Alta Moda romana.

Gattinoni, come sempre in equilibrio tra tradizione ed attualita', fa sfilare alcuni capi selezionati dal suo archivio storico, riveduti e corretti dallo tocco contemporaneo della stylist Federica Trotta e con lo slogan #metoo, la campagna virale femminista contro la violenza sessuale sul luogo di lavoro e la violenza contro le donne.





Al lato opposto troviamo Filippo Laterza, giovanissimo coutourier, alla sua prima sfilata di Alta Moda - intitolata Opera Orientale - dopo avere esordito con successo con due presentazioni nelle scorse edizioni di Alta Roma. Una collezione di partenza che gia' mosta i punti forti dello stilista - ricami, drappeggi e varieta' dei tessuti e data la giovane eta' gli ambiti in cui ci sono ampi margini di miglioramento.





Come sempre classica ed eterea la donna di Renato Balestra, con abiti ispirati a rigogliosi prati verdi, puntaggiati da semplici fiori bianchi. La palette di colori va dal verde al bianco con accenni di navy. 
Elegantissime anche le raffinate proposte glamour anni '20 di Anton Giulio Grande, che festeggia i 20 anni di attivita'e risce a creare una meravigliosa atmosfera nella presentazione svoltasi all'Hotel Eden.









AltaRoma Gennaio 2018. Talents 2018. Accademia di Costume e Moda.


Eccoli i tre vincitori del Talents 2018, l'annuale sfilata/concorso  dell'Accademia di Costume e Moda di Roma, che vede premiati da una giuria di addetti ai lavori le migliori collezioni d'esordio degli studenti dell'ultimo anno del corso di Costume e Moda.

Mauro Muzio Medaglia vince nella categoria Fashion, Livia Romoli Venturi in quella  Accessori e Cristiana Guaglianone viene premiata con il Pitti Tutorship Reward.

Come sempre l'evento Talents e' uno dei piu' attesi in ogni calendario invernale di AltaRoma poiche', negli anni, l'ACM ha dimostrato di sapere formare stilisti di alto livello, grazie alla qualita' dei suoi corsi, alla professionalita' dei docenti e alle sinergie con il sitema moda a livello nazionale, che formano gli studenti in maniera completa.

AltaRoma Gennaio 2018. L'edizione della Svolta


Rome is my runway. Uno slogan e una visione nuova per AltaRoma.

Un calendario fitto, ricco di sfilate, eventi e appuntamenti, bilanciati tra il quartier generale di Via Guido Reni e le location sparse per il centro di Roma e' il segnale piu' concreto e incoraggiante della svolta della fashion week romana, edizione gennaio 2018. Un senso di completezza che mostra l'impegno di AltaRoma nell'essere riuscita finalmente a trovare le risorse economico-finanziarie che gli hanno permesso questo salto di qualita' e di amplificare al massimo la creativita' che non e' mai mancata, neanche nelle edizioni dai budget risicati. Vediamo nel dettaglio gli elementi di questo successo

ART,COMMERCE & €€€

Fondamentale al bilancio positivo di questa edizione di AltaRoma e' stato il  peso dato all'aspetto commerciale dei prodotti presentati dai marchi. Se l'Alta Moda fattura con la ristretta clientela invitata alle sfilate, il prêt-à-porter ha bisogno della figura chiave del buyer.
Questa volta la collaborazione con l'ICE e' stata  fruttuosissima, portando moltissimi buyer a Roma e il format SHOWCASE, proprio come il Designer Showroom all a LFW, ha agevolato il contatto diretto tra marchi, stampa e buyer, in un contesto diverso delle frenesia della sfilata, permettendo ai 40 designer selezionati accesso diretto con i compratori internazionali



ROMA. PASSERELLA A CIELO APERTO

Come auspicai nel 2014, AltaRoma avrebbe dovuto sfruttare la bellezza e la molteplicita' delle location che la citta' offre. Finalmente si e'  arrivati ad un mix vincente: il 'post-industriale' di Guido Reni, la modernita' della Galleria d'Arte Moderna, la contemporaneita' del MAXXI , il lusso del grande alberghi, la storia dei palazzi signorili e dei monumenti antichi e infine il via vai dei milgiori shopping centres della capitale.


LA FORZA DI WHO IS ON NEXT

Il progetto di fashion scouting - alla sua 13esima edizione - e' ormai la spina dorsale di AltaRoma che accoglie e fa crescere i brand selezionati - vinciori e non. Variegata e' la lista degli stilisti che hanno partecipato a Who is On Next nelle passate edizioni, ritornati a Roma a far sfilare le preview delle collezioni A/I 18- Miahatami ( vincitore 2016), Marianna Cimini (finalista 2014), Greta Boldini (finalista 2013), Soocha (finalista 2012) e Moi Multiple (finalista 2009)- a ulteriore prova del ruolo di AltaRoma come 'mamma' dei talenti emergenti.
Greta Boldini


Marianna Cimini

Miahtami

Moi Multiple

January 12, 2018

Che lo Streetwear Sia con Voi! London Fashion Week Men's AW18


Stasera la giostra della fashion week si spostera' a Milano, dopo due giorni di Pitti Uomo a Firenze ed io, finito il giro a Londra, mi trovo a riflettere sulle collezioni viste e il mood in generale.
Ho gia'postato un riassunto su Fashion News Magazine, che vi invito a leggere, per una panoramica completa dell'edizione AW 18 della LFWM, in questo post, per brevita', mi soffermero' su due aspetti delle collezioni della moda uomo di Londra: streetwear e nuova sartorialita'.

Questa stagione ha visto lo stabilizzarsi dello streetwear, l'affermazione c'e' gia' stata nelle edizioni passate, per quasi tutti i designer; i diversi stili e le diverse tribu' urbane si sono distinte e definite.
Dai capi tecnici, funzionali e colorati di Christopher Raeburn a quelli militari, piegati con precisione sul corpo di Craig Green, si salta a piedi pari alle maxi tute stampate di Edward Crutchley  ai completi sport-luxe di Astrid Andersen in chiave texana.
Anche il pubblico delle di sfilate e presentazioni, lontano anni luce dai damerini del muretto del Pitti, era addobbato in outfit casual e .sportivi.

Christopher Raeburn

Craig Green
Edward Crutchley

Astrid Andersen
In tono minore ma non intermini di qualita' alcuni brand, da tenere d'occhio si sono distinti, per aver saputo interpretare il look sartoriale, per quegli uomini - me incluso - che prediligono dei capi puliti, eleganti ma non furoi moda. Sono rimasto affascinato infatti dall'apparente semplicita' della collezione di Phoebe English Man, alla decostruzione dei canoni sartoriali di J.JS Lee ai completi di Wales Bonner.

Che lo streetwear sia con voi, sopratutto a londra, ma c'e' spazio anche per un mood piu' classico e defilato.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...