October 28, 2013

PROJECT149 - S/S 14 by Elisa Vigilante ed Monica Mignone

Piu' passa il tempo lontano dall'Italia e da Roma, piu' emergono designer nuovi e collezioni che avrei volgia di vedere ed ammirare non solo per via virtuale ma anche poter vedere da vicino. Come gia' successo, ultimamente con Quattromani, Trenta7, Giuliana Mancinelli Bonafaccia, e' ricapitato con la collezione S/s 14 di Project149 di Elisa Vigilante e Monica Mignone. Scopro dal sito del brand , che le due  due menti creative si incontrano nel 2011, l'una designer ( Elisa) e l'altra, grafica ed illustratrice (Monica) dando vita al brand aboutme e poi forti del successo per la stagione S/S 14 si sono lanciate, ed hanno lanciato il nuovo brand Project149.




Una collezione d'esordio dalle linee pulite, che gioca con i contrasti di opaco e lucido, trasparenze e non, con un mix anche di tessuti che vanno dal trench in gabardina al bomber in seta e lana o ad effetto 'bagnato. Uno stile minimal ma non castigato, femminile ma non scollacciato; una palette di colori neutri che si accompagnano a toni brillanti, il tutto completato con minaudiere e maxi bag geometriche.

Che dire? La prossima volta che saro' su Roma mi lancero' da Studio DModa per vedere da vicino la collezione di PROJECT 149 e le altre citate in apertura










October 20, 2013

When In Rome, do as The Romans Do!

Picture from #above

Just got back from my 10 days holiday in Rome/Ostia (my hometown) to see friends and family and to be there in person to see a best friends's baby boy to be born! I've been living in Brighton in the Uk for two years and there's now enough distance between my daily routine here and what used to be my Italian/Roman routine that I do manage to see some peculiar and funny aspect of the behaviour of my  Roman fellows. 
Here a  random list.
---------------------------------------------------------

Sono appena ritornato da 10 giorni di vacanza da Roma/Ostia (la mia citta' natale) per vedere amici e famiglia e per esserci di persona per la nascita del secondo figlio della mia milgiore amica. Vivo a Brighton, in Inghilterra, da due anni e c'e' ormai una distanza sufficiente tra la mia routine qui e quella che avevo a Roma per rendermi conto di alcuni comportamenti 'peculiari' e divertenti dei miei concoittadini. Ecco una lista random.


At The Post Office
Alla Posta

I went to the Post Office three times during my stay in order to sort out some money matters €€€ and pay a bill on behalf of my sister that still lives in Ostia. No need to queue but you need to get a a ticket with your number off a ticket machine...all which is fine...Letter C, E or A? Once you've got the right letter you can sit down and wait BUT...if you're in an Italian post office before you sit you have to check if on the machine, by chance somebody has left a ticket with a number inferior to yours, so that you have to wait less...Usually there are lots of abandoned tickets as people gives up waiting and tries another day! I did that too!! So funny to see almost every person tapping the top of the ticket machine trying to find a 'lucky' ticket!
                                       ---------------------------------------------------------
Sono docuto andare in posta per ben tre volte per sbrogliare delle questioni economiche €€€ e paare delle bollete per conto di mia sorella che acora vive ad Ostia. Per (s) fortuna non c'e' bisogno di fare la fila che basta prendere il numeretto dalla macchinetta ed aspettare il propsrio turno...Lettera AC, E o A? Una volta accaparrata la lettera giusta basta sedersi ed aspettare MA...in un ufficio postale a Ostia prima di sedersi si deve controllare se, per caso, qualcuno abbia lasciato sulla macchinetta, un numeretto con cifra inferire alla tua cosi' ti sbrighi prima...Di slito ci sono molti numeretti abbandonati perche' la gente si stufa e rinuncia ad aspettare il proprio turno e se ne va! Anch'io l'ho fatto! Divertente vedere quasi ogni persona sondare con la manina, dal basso, la macchinetta dei numeri, sperando di trovare il numeretto 'fortunato'!

Crazy/Incompetent Employee
Impiegati Pazzi/Oncompetenti
Sometimes in Rome/Italy you bump into some crazy or incompetent clerks and employees. In these occasions  I wonder if their job is as difficult as splitting the atom! What about the crazy post office (again!) clerk that before making me pay the bills (see above) first asked me if I had a cot (??) and then started talking about how old people need to be cuddled and cared for as they are wise, have experience and can teach us lots of things?
What about the employee at the Macro Museum that after hearing a bang coming from an installation ( that was supposed to do that bang every 10 minutes) approached me and my friend, looking at it, and asked what happened and if we had touched something? 
What do do in these situations? Do as the Romans do, play and chat along with the crazy clerk untill you persuade her to process your bills and tell the incompetent employee that you don't know what happened ( even if you do!), otherwise you should lecture her about the installation that she should know how it work as she works there!
-----------------------------------------------
A volte a Roma/in Italia si incappa in alcuni funzionari ed impiegati fuori di testa o incompetenti o tutte e due le cose assieme. Quando my capita mi domando sempre se il loro lavoro sia tanto complicato quanto la scissione dell'atomo! 
Che dire dell'impiegata pazza della posta ( di nuovo!) che prima di farmi pagare delle bollette ( leggete sopra) prima mi ha chiesto se avessi una culla (??) e poi ha cominciato una filippica sugli anziani e su quanto bisognerebbe cullarli e coccolarli, su quanto siano saggi e pieni di esperienza e su quante cose possano insegnraci.
Che dire dell'impiegata al Macro che dopo aver sentito un 'botto' provenire da un'ostallazione ( che prevedeva un botto ogni dieci minuti) si e' avvicinata a me e la mia amica, che la stavamo osservando, e ci ha chiesto cosa fosse successo e se avessimo toccato qualcosa?
Che fare in queste situazioni? Fare come si fa a Roma, assecondare la pazza e farci conversazione fino a che non la si convince a farci pagare le bollette e dire a quella incompetente, invece, che non si sa cosa sia successo, altrimenti si sarebbe costretti a fargli la 'morale' spiegandole come funziona l'installazione che lei che lavora li' dovrebbe conoscere!


If you do have more cases and examples of 'do as the Romans do' let me know in the comments!
Se avete altri casi ed esempi del 'fare come fanno i Romani' fatemi sapere nei commenti.







October 5, 2013

Anima Animus - Collezione AW13/14 Trenta7 di Eleonora Moccia

'' Essere donna e' un compito terribilmente difficile, poiche' consiste principal;mente nell'avera che fare con gli uomini''.

Come non inizare un post per presentarvi la collezione AW13/14 del brand Trenta7 di Eleonora Moccia, senza tradurre uno degli aforismi che accompagna le foto della campagna adv? Feci la stessa cosa con la campagna SS13 Reversal  in cui maschile e femminile si mesolavano. Per questa stagione questi due concettisono ancora protagonisti ma un ironico incontro/scontro, ispirato dallo psicanalista Gustav Jung e dai concetti di ANIMA - l'immagine femminile nella psiche maschile - e ANIMUS - l'immagine maschile nella psiche femminile.

Concetti che si riflettono anche nel design della collezione, dove rigore e leggerezza si bilanciano geometricamente; inserti in pvc e la distintiva chiusura a cartella - la firma del brand Tranta7, caratterizzano questa collezione per una donna talmente sicura di se stessa e della sua femminilita' che non ha bisogno di apparire glamour e super-sexy.

A giudicare dalle immagini, alcune calzature potrebbero essere indossate anche da uomini sicuri di se', di classe e pronti ad abbracciare lo stile unisex. Parlo in primis di un mio gusto personale e visto che la prossima settimana sara' a Roma :-) cerchero' di vederle da vicino e perche' no, provarne anche un paio!

Gustatevi la collezione e gli aforismi!

'' Sei in grado di aver un amico uomo senza il desiderio di andarci a letto''
''Siamo magnifiche nei loro abiti, loro invece smbrano dei pazzi''


''Tu sei un'Artista. Riesco a gestire il lavoro, la casa, i figli, un marito, un amante...tutto allo stesso tempo''
''Quando fai l'autostop hai una basta gamma di scelta''


''Appartengo a me stessa''
''Riesco a non farti dare una multa dicendo cheil semaforo era rosa''


''Di ritorno da las Vegas non hai bisogno di inventarti flirt immaginari''
''Dai un lavoro ad una donna e lei mostrera' le palle''

'' God (Dio) e' semplicemnte l'abbreviazione di Goddess ( dea)''

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...