June 29, 2012

RomaCapitaleModa.it e' online.


Finalmente e' online il sito RomaCapitaleModa.it :-) Dopo avervi anticipato il lancio tre giorni fa, qualche ora fa sono andato a 'metterci il naso' per vederne i contenuti e non solo. Una grafica pulita ed elegante e un sito ben progettato in diverse sezioni. La homepage e' la pagina Blog :-) del sito, con notize sugli appuntamenti fashion del momento, presentazione di nuove collezioni e conscorsi per designers.



 Le altre pagine, a cui si accede tramite la barra Menu' in alto a sinistra, comprendono la sezione Tradizione, dedicata alle maison storiche romane ( Sorelle Fontana, Balestra, Gattinoni e Sarli) e quella Formazione, con profili degli istituti che formano e qualificano nelle variegate professioni della moda. La sezione Mappe Atelier e' ancora in costruzione (peccato) e spero di poterla visitare al piu' presto. Vi invito ad esplorare questo nuovo portale, che ha l'intento di essere una piattaforma unitaria di lancio e rilancio della ricchissima offerta fashion che c'e' su Roma, e che, al momento e dispresa e frammentata. Spero che il sito possa avere al piu' presto anche una versione in inglese, se non per la parte blog, almeno per la parte riguardante la Tradizione e la Formazione, cosi' da rendere fruibili i conteuti e Roma al mondo.



AltaRoma Luglio 2012. Hyparhedra Capsule Collection by Giuliana Mancinelli Bonafaccia


Quella che state guardando non e' l'immagine di animale di una specie rara, ne' l'ingrandimento al microscipio di un batterio ma e' 'semplicemente' un hyparhedra, ovvero un'origami (per semplificare) in 3D. Dopo un bel po' di ricerca su Google ci sono arrivato anche io! Tutto cio' perche' incuriosito dal nome Hyparhedra della nuova Capsule Collection che Giuliana Mancinelli Bonafaccia presentera'durante la prossima edizione di AltaRoma. Vi avevo presentato questa designer romana di gioielli in occasione del lancio della collezione Radiolarian e dell'innovativo evento tenutosi nel suo design store Presqu*ile nel cuore di Roma a febbraio.
Photo credits: Eleonora D'Urbano


Dalla natura di Radiolarian al design per eccellenza del Bauhaus. La Caspule Collectio Hyparhedra si ispira infatti agli studi sulla carta effettuati nel laboratorio “Vorkurs” tenuto da Josef Albers al Bauhaus nel 1927 e l'osservazione degli studi sulla carta effettuati da artisti quali Ronald Resch, negli anni ‘60 e ’70 attraverso cui veniva saggiata la natura, la qualità e le texture dei materiali.
I materiali chiave della collezione sono Pelle, Argento e Carbonio. La scelta del carbonio non è casuale, infatti. Se da un lato il materiale “imita” l’estrema leggerezza della carta; dall’altro si distingue per l’estrema robustezza meccanica, la durezza, la buona resistenza a variazioni di temperatura, agli effetti degli agenti chimici, godendo, inoltre, di stupefacenti proprietà ignifughe.


L'evento Hyparhedra si terra' il 10 lulgio  alle ore 18.30 presso il Presqu*ile Design Store in Via del Corallo 19, Roma ( a due passi da Piazza Navona). in cui contaminazione, avanguardie sonore e una istallazione gigante in carta accoglieranno il pubblico in un percorso di studi e riflessione sulle forme.

Per Info e accrediti: Matteo Saccavino info@studiodmoda.it




June 26, 2012

RomaCapitaleModa.it - Una rinascita?


Dopo aver 'riciclato' un post di 6 mesi fa sulla chiusura menatale e mediatica di chi gestisce gli accrediti stampa di AltaRoma (inutile scriverne uno nuovo visto che il problema dell'accesso ai blogger non e' cambiato!), eccomi di nuovo a sperare per Roma e per l'aspetto fashion/artiginanale che ha da offrire.
Infatti domani, 27 giugno, ci sara' il lancio del portale RomaCapitaleModa.it, con il supporto istituzionale della Commissione Consiliare Turismo e Moda di Roma Capitale, e con il duplice intento di raccontare realta' storiche della moda capitolina (l'atelier delle sorelle Fontana, le maison Gattinoni, Sarli e Renato Balestra), ma sopratutto di dare slancio alle realta'contemporanee che operano nei vari ambiti della moda - dalla formazione ai negozi storici,e agli atelier, dai laboratori artigianali agli spazi creativi che promuovono la moda. Il fine e' quello di riunire in un unico luogo (seppur virtuale) la variegata ma frammentata realta' della moda a Roma e fare in modo che le varie entita' sul sito possano 'trovarsi' ed interagire tra loro.

Anche se sono in Inghilterra, seguo sempre con attenzione ( e spesso con tristezza) la situazione su Roma. Speriamo che questo portale sia l'inizio di una rinascita per il mondo fashion romano che ha molto da offrire ma poco conosciuto, se non dagli addetti ai lavori.

Post con il sito live: QUI.

P.S. Breve chiusa. L'ironia della sorte ha voluto che abbia ricevuto l'accredito per AltaRoma a luglio, che comuqnue saltero' per impegni di lavoro. Anche questo dettaglio la dice lunga su come mal gestita e' la faccenda. Infatti blogger molto piu' quotati di me non l'hanno ricevuto, io si in quanto l'ho richiesto attraverso un ristretto gruppo di persone che sono aperte invece verso i blogger all'interno di chi lavora per AltaRoma. Siamo anni luce dalle altre fashion week dove l'accredito si riceve non in base a chi si conosce ma in base al merito del proprio lavoro.

June 18, 2012

Brighton Boutique Charity Fashion Show - Backstage Impressions

All pictures by: Corinne Jade Noel Photography.

Yesterday I had the opportunity to be backstage at a fashion show, instead of sitting in the audience and reporting about it, as a stylist/dresser, for the Brighton Boutique Charity Fashion Show at the club Oceana, raising money for the Cancer Research Uk. Being the first time backstage didn't know what to expect and was therefore willing to help out wherever possible. The designers (most of which showed at the Brighton Fashion Week - Frocks) where all quite prepared and organised, so there was very little to do styling wise (apart from helping with a couple of quick changes during the show) and I spent my time doing various things - giving designers a clothes rail upon arrival, getting models in touch with designers and hair and make up etc... - and had the time to talk to them and network :-) Was there any backstage drama? Not really but one episode...

Ieri ho avuto l'opportunita' di stare nel backstage di una sfilata invece che seduto tra il pubblico per scriverne un articolo, in veste di stylist/vestiarista, per il Brighton Boutique Charity Fashion Show nel locale Oceana, per raccolgiere fondi per il Cancer Research UK. Essendo la prima volta non sapevo cosa aspettarmi e quindi ero preparato ad aiutare dovunque fosse possibile. Gli stilisti erano tutti molto preparati ed organizzati ( molti dei quali hanno sfilato alla Brighton Fashion Week - Frocks) , quindi c'e' stato poco da fare sul fronte dello styling ( a parte aiutare in un paio di cambi veloci durante la sfilata) e mi sono dato da fare sotto altri aspetti piu' organizzativi - dare un appendi abiti agli stilisti all'arrivo, mandare le modelle al trucco e parrucco o a conoscre gli stilisti ( se non erano state al fitting) etc... - e ho avuto il tempo di parlare con loro e di fare un po' di networking :-) Ci sono stati drammi da backstage? Veramenete no a parte un episodio...



Here the drama: shoes! A designer realised that she packed some odd pairs of shoes resulting in three models with no shoes at all. It got sorted out by another stylist who was backstage who did a run to a shoe shop and get them borrowed just for the show. Once I was aware of that, I gave an help with the practicality of it: taping! It's apparently a trivial thing to do but really important if you have to return the shoes and not be charged for them. It follows that the taping has to be done properly and without the tape showing (obviously).

Ecco il dramma: le scarpe! Una stilista si e' accorta di aver messo in nel suo bagaglio alcune paia di scarpe scompagante con il risultato di avere tre modelle senza scrape. La questione si e' risolta quando un altro stylist che era con me backstage ha fatto una scappataal negozio di scarpe piu' vicino e se le e' fatte prestare per la sfilata. Una volta che mi sono accorto di cio' che era successo, ho dato una mano con il lato pratico della faccenda: nastro adesivo sotto la suola! E'una cosa apparentemente di poco conto ma molto importante se le scarpe devono essere restitutite e non pagarle. Ne consegue che cheil lavoro va fatto scrupolosamente e senza che spunti fuori (ovviamente)





Here some backstage pics and the list of the designer that shocased theor collections.
Ecco alcune immagini di backstage e la lista di designer che hanno fatto sfilare le loro collezioni.

FRANTIC ABOUT FRANCES
www.franticaboutfrances.co.uk/



OH MY HONEY
http://www.ohmyhoney.bigcartel.com/

 DANIELLA CHRISTINA
http://www.daniellachristina.com

CHRISSIE NICHOLSON-WILD
http://www.curvecouture.co.uk/

ANETA MACKONYTE
http://www.brightonfashionweek.com/aneta-mackonyte/

PARK SO YEON
http://www.brightonfashionweek.com/so-yeon-park/

JENNA SHAHIRA EL-KOMBOZ
http://www.brightonfashionweek.com/jenna-shahira-el-komboz/

JOE GOODE
http://www.brightonfashionweek.com/joe-goode/

 SACRED LATEX
https://www.facebook.com/pages/Sacred-Latex/167982839962144?ref=ts

JYLLE NAVARRO
 http://jyllenavarro.blogspot.co.uk/

KATERINA CHOU

CHERIE YANG








June 16, 2012

Dior last collection by Bill Gaytten


Bill Gaytten presented his last collection for Dior -the pre-spring 2013 - in Paris and in July Raf Simons will finally showcase his first one at the Haute Couture show. The pre-fall collection is really similar to the SS12 and not really exciting or fresh: lots of voluminous skirts and more peplum tops/jackets. Gaytten is clearly a great tailor but not a designer, and he did a great job stepping in as an ad-interim head designer. Dior needs someone with creative drive and vision. Let's wait and see what Raf Simons will come up with.

Bill Gaytten ha presentato la sua ultima collezione per Dior - la pre-spring 2013 - a Parigi e a luglio Raf Simons finalmente mostrera' la sua prima collezione durante l'Alta Moda. La collezione pre-fall e' molto simile a quella SS12 e non molto innovativa e fresca: gonne voluminose e ancora  top e giacche peplum. Gaytten e' chiaramente un ottimo sarto ma non uno stilista, e ha svolto un lavoro ottimo come designer ad-interim. Dior ha bisogno di qualcuno creativo e con una visione chiara di come sviluppare il brand. Vedremo cosa proporra' Raf Simons tra qualche settimana.










June 15, 2012

Shopping and styling: Original Marines


Occuparmi di abbigliamento kidswear non fa parte degli argomenti del mio blog ed oggi non sono impazzito, ma una correlazione di eventi, piccolo eventi, mi ha spinto a  fare piu' attenzione a questa tipologia di abbigliamento. Qualche giorno fa alla Graduate Fashion Week ho viso una sfilata di abbigliamento bambino, ho consegnato CV ad un negozio di abbigliamento bambino oggi per un lavoro part time e poi ho semplicemente realizzato che se fino a 2 anni fa nessuna delle mie amiche aveva bambini, ora la siatuazione e' cambiata, oltre al fatto che a settembre divento zio :-)

Vi propongo quindi una selezione di capi della Original Marines in collaborazione con Showroomprive'. Andando sul sito trovere la vendita completa con sconti fino al 67% fino a venerdi' 22 giugno. Per accedere cliccate qui o sull'immagine di apertura.






 







June 14, 2012

Graduate Fashion Week 2012 - Gala Show


After been able to browse through the University stands, see the Northbrook College Graduate Show and get a gist of the Graduate Fashion Week a couple of days ago, yesterday I was back at the Earls Court Two for the Gala Show. The shortlisted collections were divided into four categories/awards - International, Knitwear, Textiles and Gold. - and presented in front of to a panel of judges. 
Being back a second time gave me time to focus on the show much better, go back and check the Northbrook stand, although I was thrilled to be sitting just behind those judges, including Hilary Alexander, Suzy Menkes, and Daphne Guiness :-) The collections were really good and it was a great stylig exercise for my eyes to try and capture the main features of the 27 collections on the runway -each shown through six looks.

Dopo aver curiosato tra gli stand delle varie universita', aver visto la sfilata del Northbrook College e aver carpito l'essenza della Graduate Fashion Week un paio di giorni fa, ieri sono tornato all'Earls Court Two per il Gala Show.  Le collezioni selezionate erano divise in quattro categorie/premi - Internazionale, Maglieria, Tessuto e Gold - e presentate di fronte ad una giuria.
Essere tornato una seconda volta mi ha dato  occasione di concentrarmi meglio sulla sfilata, ritornare a dare un'occhiata allo stand del Northbrook College, anche se poi l'eccitazione e' trnata quando mi sono trovato seduto proprio dietro quei giudici, tra cui Hilary Alexander, Suzy Menkez e Daphne Guiness :-) Le collezioni erano di altissimo livello ed e' stato un ottimo esercizio di styling per i miei occhi cercare di catturare le caratteristiche principali di ognuna delle 27 collezioni - mostrate attraverso sei look ciascuna.


I will do a full report abut the winners on Fashion News Magazine and here I'll just show you what caught my stylist eye.

Faro' un articolo completo sui vincitori su Fashion News Magazine e qui vi mostro cio' che ha catturato la mia attenzione da stylist.

MARIA MARTIMO - Marangoni Paris 
  
YVONNE KWOK -Amsterdam

ZU LIYUANZI - Marangoni Milan

CKAIRE ACTON - Central Lancashire


ALICE GRIFFITHS- UCA Epsom
 ROZ LAMKIN -Manchester



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...